Il Comune di Pescara sta realizzando una pista ciclabile su via Leopoldo Muzii. I commercianti si oppongono preoccupati per la eliminazione di parcheggi e il restringimento della strada.

Una delle vie più ampie e belle della città perderà la sua caratteristica, l’ampiezza, appunto.
E pensare che, nel 1883, il sindaco di Castellammare Leopoldo Muzii, presentando al Consiglio Comunale il nuovo Piano Regolatore, attivò, di fatto, la costruzione di questo grande viale. Ovviamente fu criticato e tacciato di megalomania. Se avesse potuto immaginare che, centotrenta anni dopo, quella bellissima strada si sarebbe rivelata insufficiente ad ospitare il traffico veicolare (bus compresi) e quello ciclistico, forse l’avrebbe prevista ancora più larga.

Abbiamo, quindi, scoperto il responsabile di uno dei problemi cittadini più attuali e preoccupanti: è l’ex sindaco Leopoldo Muzii che non ha previsto il futuro dell’arteria e l’ha realizzata troppo stretta. Quando si dice la mancanza di immaginazione!