Area industriale Pescara Ovest – Sambuceto

Scene di degrado nell’area industriale ovest di Pescara-Sambuceto. Alla fine di via Raiale (Pescara) ed all’inizio di via Salara (Sambuceto) il manto stradale, la segnaletica, i marciapiedi, l’illuminazione sono a dir poco carenti.

Va detto subito che il percorso, per chi si avventura in auto in quella zona, è, quanto meno, tortuoso. Brevi tratti rettilinei si alternano, infatti, a svolte irregolari, asimmetriche, che si confondono con gli ingressi ed i cortili dei numerosi stabilimenti ivi ubicati, senza che vi sia continuità nella viabilità “principale”.

Può accadere, così, per esempio, a chi non conosce la zona e vuole recarsi in uno dei numerosi ed importanti uffici che vi sono ubicati oppure voglia andare da Pescara a Dragonara, nella zona dei grandi centri commerciali, senza prendere l’asse attrezzato, di sbagliare frequentemente strada ritrovandosi nel parcheggio di una fabbrica o in una strada senza uscita. E’, infatti, carente la segnaletica sia orizzontale sia verticale.

Vi è un tratto di strada, poco prima di arrivare alla sede dello stabilimento Ilca , in cui le buche sono così tante e profonde che l’automobilista, ove non le noti in tempo, rischia veramente di farsi male o comunque di danneggiare la vettura.

La cosa si aggrava quando fa buio perché l’illuminazione è scarsa e alcuni lampioni sono spenti. Altri lampioni sono pericolosamente inclinati a causa, evidentemente, di urti con qualche mezzo.

Sporcizia, minidiscariche, materiali di vario genere accumulati e abbandonati da tempo, marciapiedi (quando ci sono) completamente dissestati e invasi dalle erbacce.

Avvicinandosi alla zona commerciale, in territorio di Sambuceto, l’illuminazione è, per circa un chilometro, scarsa o completamente assente.

L’impressione generale e conclusiva è che su tutta la viabilità dell’area, disordinata e insicura, non venga effettuata la manutenzione da anni.

A chi spetta effettuarla? Ai comuni di Pescara e San Giovanni Teatino o al Consorzio Industriale Valpescara? Una cosa è certa: il degrado della zona merita interventi immediati.